museo cassioli

€ 5 a persona
Arte 45 min. Cultura

Pittura Senese dell’Ottocento

Dedicato al pittore ascianese Amos Cassioli e al figlio Giuseppe, questo Museo è unico nel suo genere: dai bozzetti dei disegni, agli esercizi di pittura, fino ai provini di colore e alle fotografie dell’epoca: tutto ci fa immergere nell’affascinante mondo dell’Accademia delle Belle Arti senese (oggi Liceo Artistico Duccio di Buoninsegna), e conoscere i maggiori protagonisti dell’Ottocento. Francesco Nenci, Giovanni Rocchi, Giacomo Conti, Luigi Mussini, Angelo Visconti, Pietro Aldi, Ulisse Forni, Cristiano Banti e Cesare Maccari sono solo alcuni di questi artisti che seppero rappresentare episodi tratti dal mondo antico e dalla mitologia, ma anche essere testimoni attenti del loro tempo.

Se Amos si distinse per le sue capacità ritrattistiche, ed ebbe prestigiosi incarichi, come dipingere la Sala del Risorgimento nel Palazzo Pubblico di Siena, o rappresentare la celebre Battaglia di Legnano, conservata oggi a Palazzo Pitti a Firenze, il figlio Giuseppe applicò la sua arte anche alla scultura.

Lavorò ad importanti progetti come la porta bronzea del Duomo di Santa Maria del Fiore, il monumento funebre di Gioachino Rossini, la cupola di San Luca a Bologna, e la sua arte giunse addirittura oltreoceano, lavorando per una importante commissione a Lima.

Egli fu l’artefice del bozzetto che vinse il Concorso indetto dal Comitato Internazionale Olimpico nel 1927, per la realizzazione delle medaglie che furono utilizzate, senza variazioni, per quarant’anni, dalle Olimpiadi di Amsterdam del 1928 a quelle di Mexico City del 1968.

In seguito, e fino alle Olimpiadi di Sydney del 2000, era ancora utilizzata l’immagine della Nike che solleva la corona di alloro, disegnata da Giuseppe nella decorazione del dritto di questi importanti riconoscimenti noti in tutto il mondo.

 

Amos Cassioli e gli amici puristi. Opere dell'800 senese da una collezione privata

  • Asciano, museo Cassioli
  • 24 Marzo – 29 Luglio

La mostra “Amos Cassioli e gli amici puristi. Opere dell’800 senese da una collezione privata” presenta per la prima volta al pubblico opere di elevata qualità artistica, di proprietà privata, in stretto dialogo con le opere dell’allestimento permanente del museo.

Sono tutti pittori formatisi alla scuola di Luigi Mussini, il Maestro che rese Siena, nella seconda metà dell’Ottocento, la roccaforte del purismo, riconosciuta e apprezzata in campo internazionale.

La maggior parte delle opere esposte sono di Amos Cassioli, datate tra gli anni Settanta e Ottanta dell’Ottocento. Troviamo poi le opere dello stesso Mussini, Alessandro Franchi, Cesare Maccari, Pietro Aldi, Ricciardo Meacci, che aggiungono un importante tassello alla conoscenza della storia dell’arte senese del XIX secolo.


PHOTO CREDITS: 
Linda Frosini
info@lindafrosini.com

Info e Accessibilità

ORARI

Dal 22 marzo al 29 luglio: venerdì 14-18, sabato, domenica e festivi 10-18

Dal 30 luglio al 21 ottobre: venerdì e sabato 14-18

Dal 22 ottobre al 9 dicembre: sabato, domenica e festivi 10-18

Dal 9 dicembre al 31 marzo: sabato 14-17

Aperto anche su richiesta, per gruppi

BIGLIETTI

Intero € 5,00
Ridotto € 4,00

DOVE SIAMO

Via Mameli 8,
53041 – Asciano (SI)

INFO

Tel. +39 0577 714450
Mobile: +39 348 0847875
Email: museocassioli@museisenesi.org

“Solo in Italia può accadere di ritrovarsi in un così piccolo centro e scoprire un museo di tanto eccelso valore. Si tratta di un palazzo straordinariamente restaurato dentro cui sono conservati alcuni veri capolavori...”
Rino
Rino da Roma
TripAdvisor
“Pochissimo conosciuto, va assolutamente visitato perché contiene eccellenti testimonianze dell'arte toscana. Vittorio Sgarbi vi ha fatto un lungo accenno durante una sua conferenza.”
Mamapo
mamapo42
TripAdvisor