Chiesa di Sant’Agostino

Gratuito
Arte 1 Ora Storia

Chiesa di Sant’Agostino

Costruita nel XIII secolo, e più volte ampliata nel corso del tempo, la chiesa di Sant’Agostino era dotata di convento, dedicato a San Michele.

Attualmente, è possibile ammirare all’interno della chiesa i bellissimi affreschi riscoperti dai recenti restauri, come un sorprendente San Cristoforo, affrescato vicino all’ingresso, che è raffigurato mentre attraversa le acque sorreggendo sulla sua spalla il Gesù Bambino. Tra i piedi del santo è dipinta anche una rara sirena bicaudata (dalla doppia coda).

Corrono lungo la navata anche una teoria di Santi e Sante, tra cui S. Caterina, d’Alessandria, S. Andrea, S. Giovanni Battista, S. Antonio Abate, S. Sebastiano.

Conservava molte opere d’arte di altissima qualità, ora collocate all’interno del Museo Civico Archeologico e d’Arte Sacra Palazzo Corboli, come il Crocifisso ligneo del 1280 circa attribuito a Giovanni Pisano, alcune pale d’altare, tra cui quella detta “La Madonna delle Grazie” dipinta da Matteo di Giovanni nel 1458-60, e oggetti d’oreficeria, come la croce commissionata probabilmente dal ricco mercante senese Giacomo Scotti, e realizzata da uno dei maggiori maestri orafi attivi a Siena nel quattrocento.

All’interno della chiesa è ancora conservata la lastra tombale del mercante Giacomo Scotti, ed è possibile ammirare, lungo le pareti, gli affreschi intervallati dagli altari barocchi in stucco e foglia d’oro, contenenti tele raffiguranti vari santi, tutti recentemente restaurati.


PHOTO CREDITS
Francesco Giorni, Luciano Francini

Info e Accessibilità

ORARI

Tutti i giorni, dalle 10:00 alle 20:00.

GRATUITO
DOVE

Corso Giacomo Matteotti 112,  Asciano (Siena).

INFO

Tel. +39 0577 714450
Mobile: +39 348 0847875
Email: info@visitcretesenesi.com