Basilica di Sant’Agata

Gratuito
Arte 2 ore Storia

Basilica di Sant’Agata

Dall’architettura romanico-gotica, questa candida chiesa è conosciuta fin dai documenti del 1029 e 1040, quando si sostituì alla pieve di Sant’Ippolito. Al suo interno, infatti, è ancora conservato l’antico fonte battesimale della vecchia pieve.

Sublime è lo spazio che si percepisce al di sotto della grande cupola, dove veglia sospeso il crocifisso ligneo quattrocentesco, ritenuto miracoloso, che ha dato origine alle feste del Settembre Ascianese, ancora celebrate con fervente entusiasmo da tutta la comunità.

Alcuni lacerti di affreschi trecenteschi, raffiguranti l’assunzione tra figure angeliche e santi, ci lasciano intravedere la ricchezza e qualità della decorazione parietale di un tempo, poi aggiornata con nuove pitture cinquecentesche, visibili nel lacerto di affresco raffigurante Cristo deposto, attribuito a Bartolomeo Neroni detto il Riccio.

Sant’Agata è celebre anche per molte delle opere d’Arte Sacra conservate oggi a Palazzo Corboli, tra cui la famosa “Natività della Vergine” Capolavoro del Maestro dell’Osservanza, commissionata proprio per un altare di questa chiesa negli anni 1438-39.


PHOTO CREDITS
Francesco Brogi, Francesco Giorni

Info e Accessibilità

ORARI

Tutti i giorni, dalle 9:00 alle 22:00 (orario estivo)/ dalle 9:00 alle 20:00 (orario invernale).

GRATUITO
DOVE

Piazza della Basilica 10, Asciano (Siena).

INFO

Tel. +39 0577 714450
Mobile: +39 348 0847875
Email: info@visitcretesenesi.com

"Nella sua semplicità è un gioiello di architettura questa Chiesa dedicate a Sant’Agata. Iniziata nell’undicesimo secolo ma ampliata con una elegantissima facciata in pietra in un gotico pulito e semplice che si eleva sopra una scalinata. All’interno un bel crocefisso del Quattrocento e alcune opere. Molto bella la struttura originale nella zona del transetto."
PPCI-BG
TripAdvisor
"La chiesa romanica di Sant'Agata domina, assieme alla torre dell'orologio, la skyline del borgo medievale di Asciano. Ad unica navata conserva preziosi affreschi del 1200-1300. È ubicata proprio al termine del corso principale (pedonale) che segue interamente l'intero abitato medievale. Da qui si possono anche ammirare i resti delle antiche mura. Queste mie foto rendono idea della bellezza dell'intera struttura architettonica."
karl661
TripAdvisor